materie prime

Materie Prime

Legno e metalli sono i materiali più adatti con cui realizzare oggetti ad uso spirituale, lo è anche la pietra naturale ma non lo è la PLASTICA!

Ora. Un rosario in legno d’ulivo non è certo come un rosario in legno di corbezzolo. Il primo ha una “storia” (biblica), il secondo no! E così un rosario in palline di plastica ha una storia molto diversa da quella di uno in palline d’argento: il primo è un prodotto della moderna industria chimica, il secondo dell’industria estrattiva.
La plastica viene generata distillando composti aromatici dal petrolio e poi condensandoli in grosse vasche di decantazione dove operai con la maschera a gas e la tuta bianca girano loro intorno, il metallo, invece, viene partorito dalle montagne quando l’uomo fa loro da “ostettrica”.

A qualunque uomo di buon senso la considerazione finale su cosa è meglio usare e cosa no quando si costruiscono aggeggi “mistici”.

 

fuego19Certo, l’intenzione vale sempre più del mezzo, ma lo spirito… vale più del corpo?

Non è forse vero che la materialità non va disprezzata, perchè è anch’essa una “traccia della Spirito“?

 

Quando prego con una corona d’ulivo in mano,
gli angeli ricordano quell’albero d’ulivo.

Quando prego contando le stelle del cielo,
Dio si ricorda del mio amore per l’universo.

 

Allorchè un materiale si fa strumento di un ricordo, si fa eccellente strumento di preghiera!

Ogni pietra naturale, come ogni tipo di legno ed ogni pagliuzza di metallo, veicola sensazioni “storiche” e proprietà legate a doppio filo col mondo dello spirito.
Ogni pietra naturale, come ogni tipo di legno, porta con sè un particolare significato, da scoprire e da vivere.

Firma finta per nac3

Ti è piaciuta o ritieni utile questa lettura?

ok-icon no-icon